Skip to main content

Mia figlia

E’ con immenso piacere che vi presento mia figlia…

Dedico un post ad una persona che si sta impegnando con entusiasmo e dedizione a realizzare i suoi sogni…

E’ una ragazza che dopo il liceo classico ha deciso di prendere una strada diversa da quella che ci si sarebbe aspettata….cioè il mondo dell’estetica…..

Il suo sogno è di entrare nel campo della moda, ma non per stare sotto i riflettori bensì come makeup artist…..

Come mamma non posso che essere fiera di lei ed incoraggiarla a perseguire i suoi sogni..

figlia

 

I figli sono come aquiloni

I figli sono come aquiloni,
passi la vita a cercare di farli alzare da terra.

Corri e corri con loro
fino a restare tutti e due senza fiato…
Come gli aquiloni finiscono a terra,
e tu rappezzi e conforti, aggiusti e insegni.
Li vedi sollevarsi nel vento e li rassicuri,
presto impareranno a volare.

Infine sono in aria:
gli ci vuole più spago e tu seguiti a darne.
E a ogni metro di corda
che sfugge dalla tua mano
il cuore ti si riempie di gioia
e di tristezza insieme.

Giorno dopo giorno
l’aquilone si allontana sempre di più
e tu senti che non passerà molto tempo
prima che quella bella creatura
spezzi il filo che vi unisce e si innalzi,
come é giusto che si sia, libera e sola.

Allora soltanto saprai
di avere assolto il tuo compito.

(Erma Bombeck)

 

 

 

Dalmazia Lodi Rizzini

Dalmazia Lodi Rizzini

Sono passati tanti anni da quando appresi i primi rudimenti di ricamo dalle suore dell’oratorio… Ho capito sin da allora il valore che ha per me quest’arte: mi rilassa, mi meraviglia, mi fa crescere con lei ogni giorno. Amo dare gioia alle persone che ricevono le mie opere e amo realizzarle per i bambini, per rendere omaggio alla loro nascita o per accompagnarli nella loro crescita! Amo la mia famiglia e l’ispirazione che mi dà! Ecco cos’è il ricamo per me… Un compagno di vita che prende forma nel cuore e scaturisce dalle mani! Ecco i link per i miei canali Facebook & Instagram Passate a salutarmi e magari lasciatemi un “Like”.

Leave a Reply